Alzheimer’s Association. What Is Mild Cognitive Impairment

Alzheimer’s Association. What Is Mild Cognitive Impairment

Di Becky Upham, 2 aprile 2021

L’aumento di peso intorno alla menopausa è collegato alla mancanza di sonno

Un nuovo studio suggerisce che i problemi di sonno della menopausa non affrontati possono far ingrassare le donne.

Di Meryl Davids Landau, 22 marzo 2021

Le terapie ormonali riducono la voglia notturna di urinare nelle donne

Buone notizie per le donne in post-menopausa che vogliono dormire tutta la notte senza svegliarsi per fare pipì: la HT può aiutarti a ottenere un sonno più profondo e meno risvegli. . .

Di Beth Levine, 17 marzo 2021

Sesso dopo la menopausa: il fattore psicologico

Dopo la menopausa, il sesso può … beh … far male. Quindi non c’è da meravigliarsi che il sesso possa causare ansia a molte donne. Ecco come superare quelle emozioni e fare sesso. . .

Di Andrea Peirce, 17 febbraio 2021

Il supporto sociale può aiutare i sintomi della menopausa, ma solo avere un amico intimo non è sufficiente

Un nuovo studio suggerisce anche che la resilienza a eventi stressanti aiuta le donne a gestire le vampate di calore.

Di Meryl Davids Landau, 27 gennaio 2021

Le palpitazioni cardiache in menopausa possono causare angoscia, possono segnalare gravi problemi di salute

Battito cardiaco accelerato, battito cardiaco svolazzante e saltato possono essere comuni prima e durante il passaggio alla menopausa.

Di Becky Upham, 22 dicembre 2020

La transizione alla menopausa è un periodo di grave rischio di malattie cardiache

Una dichiarazione scientifica dell’American Heart Association descrive i problemi cardiovascolari causati dalle fluttuazioni ormonali e perché l’azione precoce è fondamentale.

Di Meryl Davids Landau, 1 dicembre 2020

Avere più gravi sintomi della menopausa legati a un aumento del rischio di malattie cardiache

Vivere vampate di calore estreme e altri sintomi non è solo scomodo, è anche un segnale di avvertimento.

Di Kaitlin Sullivan, 13 ottobre 2020

Notizie sulla menopausa e sul sonno: NAMS 2020 risolve 5 problemi chiave

I potenziali trattamenti per i disturbi del sonno in menopausa sono uno degli argomenti principali della conferenza di quest’anno della North American Menopause Society.

Di Beth Levine, 30 settembre 2020

Notizie sul trattamento con vampate di calore: quattro punti salienti da NAMS 2020

L’incontro annuale della North American Menopause Society evidenzia promettenti aggiornamenti sul trattamento non ormonale e ormonale per i sintomi vasomotori.

Di Beth Levine, 28 settembre 2020 “

Il posizionamento errato di oggetti in luoghi insoliti può essere un segno precoce della demenza di Alzheimer. iStock; Salute quotidiana

La difficoltà a conservare nuove informazioni è uno dei primi segni più comuni della malattia di Alzheimer.

La malattia di Alzheimer provoca cambiamenti tossici nel cervello che portano a un lento declino della memoria, del pensiero e delle capacità di ragionamento. Anche i cambiamenti nelle emozioni e nel comportamento possono essere sintomi dell’Alzheimer.

Sebbene l’Alzheimer e altre forme di demenza abbiano un impatto significativo sulla vita quotidiana di una persona, queste condizioni spesso non vengono segnalate e non diagnosticate perché le persone tendono a considerare i sintomi come una parte normale dell’invecchiamento piuttosto che un segno di malattia, osserva l’Alzheimer’s Association. (1)

Segni e sintomi precoci dell’Alzheimer

Ogni persona vive l’Alzheimer in un modo unico. In generale, tuttavia, ci sono tre fasi principali una volta che iniziano i sintomi dell’Alzheimer: lieve (stadio iniziale), moderato (stadio intermedio) e grave (stadio avanzato).

I segni di demenza allo stadio iniziale includono:

Perdita di memoria Potresti avere difficoltà a ricordare le informazioni apprese di recente; dimenticare date ed eventi importanti; chiedere gli stessi dettagli più e più volte; o fare sempre più affidamento su aiuti per la memoria, come promemoria o membri della famiglia. Difficoltà a pianificare o risolvere problemi Potresti avere difficoltà a seguire una ricetta familiare, ad esempio, oa tenere traccia delle bollette. Difficoltà nel portare a termine compiti familiari Potresti avere problemi a guidare verso un luogo familiare, ad esempio, o scrivere una lista della spesa. Perdere il senso del tempo Potresti essere confuso sulla data, la stagione o gli eventi che sono nel futuro o nel passato. Problemi con le immagini visive o le relazioni spaziali Questi problemi possono portare a difficoltà di lettura, equilibrio, valutazione della distanza e guida. Difficoltà con le parole Potresti avere problemi a seguire una conversazione o a usare le parole giuste, ad esempio chiamare un orologio un “orologio da polso”. Oggetti smarriti Potresti riporre oggetti in posti insoliti, quindi non sapere come trovarli. Giudizio ridotto o scarso Potresti iniziare a prendere decisioni finanziarie poco sagge, ad esempio, o trascurare la cura personale, come fare il bagno. Ritiro sociale Potresti iniziare ad allontanarti dalle persone con cui lavori, dalla famiglia o dagli amici, oppure potresti abbandonare gli impegni sociali o gli hobby. Cambiamenti dell’umore e della personalità Potresti provare confusione, rabbia, sospetto, paura, ansia o depressione o arrabbiarti facilmente. (1)

Se manifesti uno qualsiasi di questi sintomi di Alzheimer o li riconosci in qualcuno vicino a te, parla con un medico che può lavorare con te per fare una diagnosi e trovare il trattamento migliore.

Un lieve deterioramento cognitivo può essere un segno di Alzheimer

Man mano che le persone invecchiano, possono diventare più smemorate, impiegando più tempo per dare un nome a una faccia, per esempio, o per ricordare una password del computer.

Ma una condizione chiamata deterioramento cognitivo lieve (MCI) è più significativa di quella. Per alcune persone, potrebbe essere un precursore dell’Alzheimer o anche una forma precoce della malattia.

Gli individui con MCI possono avere memoria e altri problemi cognitivi che sono evidenti a loro e alle persone a loro vicine. Ma questi problemi in genere non sono abbastanza gravi da interferire con le attività quotidiane.

Secondo il National Institute on Aging, circa l’80% delle persone con un particolare tipo di MCI chiamato MCI amnestico sviluppa la malattia di Alzheimer entro sette anni. (2)

Al contrario, solo l’1-3% delle persone che hanno 65 anni o più e che hanno una cognizione normale svilupperà l’Alzheimer in un dato anno.

L’MCI amnesico colpisce principalmente la memoria, mentre l’MCI non amnesico influisce sulle capacità di pensiero non associate alla memoria, come il processo decisionale. (2)

Se hai MCI potresti notare i seguenti sintomi:

Dimentichi le cose più spesso, come le conversazioni recenti. Ti dimentichi di eventi importanti, come appuntamenti e piani sociali. Perdi la linea di pensiero o hai problemi a seguire una conversazione o le trame di film o libri. Ti senti sempre più sopraffatto dal prendere decisioni, pianificare passaggi per portare a termine un’attività o comprendere le istruzioni. Hai problemi a navigare in luoghi che conosci bene. Inizi a prendere decisioni insolitamente sbagliate o diventi più impulsivo. La tua famiglia e i tuoi amici notano questi cambiamenti.

Potresti anche sperimentare cambiamenti di umore, come ad esempio:

Depressione Irritabilità e rabbia Ansia Apatia

È importante sottolineare che l’MCI non porta sempre alla demenza.

Alcune persone con MCI lieve non peggiorano mai, mentre altre alla fine migliorano e tornano persino ad avere normali capacità cognitive, osserva la Mayo Clinic. (3)

I ricercatori stanno lavorando per capire perché alcune persone con MCI sviluppano l’Alzheimer e perché altre no. (2)

CORRELATO: Come individuare problemi di salute nei tuoi genitori anziani

Segni di Alzheimer ad esordio precoce

Sebbene le persone di età superiore ai 65 anni siano le più vulnerabili all’Alzheimer, la malattia a volte viene diagnosticata in persone molto più giovani.

Degli stimati 5. 8 milioni di americani che convivono con la demenza di Alzheimer, circa 200.000 la sviluppano prima dei 65 anni. Potrebbero essere sulla cinquantina, quarantina e persino sulla trentina, osserva l’Alzheimer’s Association. (4)

Per la maggior parte delle persone, i sintomi dell’Alzheimer a esordio precoce rispecchiano quelli del tipo a esordio tardivo.

Ma quando le persone più giovani sviluppano l’Alzheimer, sono più propense delle persone anziane a sviluppare quella che viene definita una versione atipica.

Queste forme più rare di Alzheimer rappresentano fino a un terzo di tutti i casi di Alzheimer ad esordio precoce, ma solo il 5 per cento dei casi ad esordio tardivo, secondo l’Alzheimer’s Society. (5)

Mentre la perdita di memoria è comunemente il primo segno della cosiddetta malattia di Alzheimer comune, altri sintomi tendono ad apparire prima con il tipo atipico.

Questi possono includere, secondo l’Alzheimer’s Society:

Problemi di vista Anche quando gli occhi sono sani, la persona può avere difficoltà a identificare gli oggetti oa leggere, a giudicare la distanza o a coordinare i movimenti (come quando si veste). Problemi con il linguaggio La persona potrebbe avere problemi a usare le parole giuste o potrebbe dover fare lunghe pause mentre parla. Problemi con la pianificazione e il processo decisionale Cambiamenti nell’umore e nella personalità La persona può comportarsi in modi socialmente inappropriati o sembra non preoccuparsi di come si sentono gli altri. (6)

CORRELATO: Quello che mi sta insegnando mio padre con l’Alzheimer in età più giovane

Quando sembra l’Alzheimer ma non lo è

A volte le persone anziane temono che una lieve dimenticanza significhi avere la malattia di Alzheimer.

Ma una certa quantità di dimenticanza – come perdere cose di tanto in tanto – è una parte normale dell’invecchiamento. I tipici cambiamenti nel cervello possono significare che ci vuole più tempo per apprendere nuove abilità o ricordare le informazioni rispetto al passato.

Alcune condizioni mediche curabili possono anche causare perdita di memoria. Questi includono:

Tumori, coaguli di sangue o infezioni cerebrali Alcuni disturbi della tiroide, del fegato o dei reni Bere troppo alcol Lesioni alla testa, come una commozione cerebrale dovuta a una caduta Effetti collaterali dei farmaci Non mangiare abbastanza cibi sani o avere una carenza di vitamine

Anche problemi emotivi come stress, ansia o depressione possono essere scambiati per Alzheimer perché possono portare a confusione o dimenticanza. Se questi sentimenti persistono per più di due settimane, assicurati di consultare un operatore sanitario, raccomanda il National Institute on Aging. (7)

Perché la rilevazione precoce è importante

Identificare i sintomi dell’Alzheimer e ottenere una diagnosi accurata il prima possibile è vitale per una serie di motivi. Secondo l’Alzheimer’s Association, può:

Consentirti di trovare trattamenti che possono aiutare i sintomi della lezione come la perdita di memoria per un periodo di tempo limitato Darti l’opportunità di partecipare a una sperimentazione clinica (ad esempio dal database dell’Alzheimer’s Association di oltre 250 studi di ricerca che si svolgono in località in tutto il paese e online ) (8) Consentire di apportare cambiamenti positivi allo stile di vita, come fare esercizio fisico regolare, che può aiutare a evitare il declino cognitivo Dare più tempo per pianificare il proprio futuro, come prendere decisioni legali e finanziarie e organizzare l’assistenza per l’assistenza o altri tipi di supporto di cui potresti aver bisogno (9)

Iscriviti alla nostra Newsletter per una vita sana!

Fonti editoriali e verifica dei fatti

10 primi segni e sintomi dell’Alzheimer. Associazione Alzheimer. Cos’è un lieve deterioramento cognitivo? Istituto nazionale sull’invecchiamento. 17 maggio 2017. Lieve deterioramento cognitivo. Mayo Clinic. 23 agosto 2018. Fatti e cifre. Associazione Alzheimer. Che cosa causa la demenza a esordio giovanile? Alzheimer’s Society. Sintomi. Alzheimer’s Society. I problemi di memoria significano sempre la malattia di Alzheimer? Istituto nazionale sull’invecchiamento. 24 gennaio 2018. Informazioni su TrialMatch. Associazione Alzheimer. Perché farsi controllare. Associazione Alzheimer. Mostra meno

Le ultime novità nella malattia di Alzheimer

La discriminazione è una barriera per la cura dell’Alzheimer e della demenza, New Report Finds

Gli americani neri e ispanici sono a maggior rischio di demenza rispetto agli americani bianchi, ma molti credono di avere un accesso inferiore a una buona assistenza medica, una novità. . .

Di Don Rauf, 5 marzo 2021

Come una donna afroamericana con Alzheimer ad esordio precoce sta istruendo gli altri sul rischio

Arthena Caston incoraggia le persone di colore a difendere se stesse e ottenere una diagnosi accurata se notano che qualcosa non va nella loro salute. . .

Di Brian P. Dunleavy, 3 febbraio 2021

Come la pandemia mi ha dato uno scopo mentre convivo con la demenza

Di Pam McElreath, 22 dicembre 2020

Come una famiglia si è riunita per prendersi cura di un papà con Alzheimer ad esordio precoce

Di Juliann Rivera, 25 settembre 2020

Nuovi test sui biomarcatori del sangue per l’Alzheimer chiamato un punto di svolta

I ricercatori hanno identificato un biomarcatore basato sul sangue chiamato P-tau217 che distingue l’Alzheimer da altri disturbi neurodegenerativi.

Di Barbara Kean, 31 luglio 2020

Gli studi dimostrano che le vaccinazioni contro l’influenza e la polmonite sono legate a un minor harmoniqhealth.com rischio di malattia di Alzheimer

Una nuova ricerca fornisce un altro motivo convincente per ottenere due vaccini raccomandati.

Di Brian P. Dunleavy, 30 luglio 2020

Come sono tornato sulla strada della vita dopo la diagnosi di Alzheimer

Di Betty Kirkindoll, 17 giugno 2020

Lo yoga può aiutare con la malattia di Alzheimer?

La pratica dello yoga può aiutare a ridurre lo stress e migliorare l’umore nelle persone con malattia di Alzheimer.

Di Barbara Kean, 10 giugno 2020

Guida completa alla terapia con le bambole per le persone che convivono con l’Alzheimer

Mentre la terapia con le bambole non è per tutti coloro che hanno il morbo di Alzheimer, per alcuni fornisce conforto e piacere.

Di Pamela Kaufman, 9 giugno 2020

Prevenzione dell’Alzheimer passo dopo passo

Riduci il rischio di malattia di Alzheimer attenendoti a una dieta sana, facendo molto esercizio aerobico, assumendo integratori vitaminici appropriati e sterzando. . .

Di Jessica Firger, 19 luglio 2013 Vedi tutto

L’anemia si sviluppa quando il tuo sangue ha un basso contenuto di globuli rossi, che trasportano l’ossigeno ai tessuti. iStock (2)

Se hai il morbo di Crohn, probabilmente conosci la fatica che spesso lo accompagna. La fatica può derivare direttamente dal Crohn, dai suoi corrispondenti sintomi gastrointestinali (GI) o dal costo psicologico della gestione di questa condizione cronica e può influire negativamente sul tuo lavoro e sulla tua vita personale. Ma un altro motivo per cui potresti essere privo di energia è l’anemia da carenza di ferro. Secondo il Crohn, circa una persona su tre con una malattia infiammatoria intestinale soffre di anemia Fondazione per la colite. Questa condizione si sviluppa quando il sangue ha un basso contenuto di globuli rossi, che trasportano l’ossigeno ai tessuti.

L’anemia da carenza di ferro può essere dannosa per la qualità della vita delle persone con Crohn e altre forme di malattia infiammatoria intestinale (IBD). In uno studio pubblicato nel giugno 2016 sulla rivista Inflammatory Bowel Diseases, i ricercatori hanno scoperto che le persone con IBD avevano meno probabilità di sperimentare periodi di remissione se erano carenti di ferro.

Ecco cosa dovresti sapere sulla relazione tra la malattia di Crohn e l’anemia da carenza di ferro e sull’identificazione e il trattamento di questa potenziale complicanza del Crohn.

Come si sviluppa la carenza di ferro nel Crohn

Mentre bassi livelli di ferro nel tuo corpo possono avere una serie di potenziali cause, nelle persone con malattia di Crohn, la causa più comune è il sanguinamento nel tratto digestivo. Quando ciò accade, le persone “di solito non sono consapevoli di perdere sangue”, afferma James F. Marion, MD, gastroenterologo ed esperto di MICI presso il Mount Sinai Hospital di New York City. Questo perché la perdita di sangue può avvenire gradualmente per un lungo periodo di tempo, senza sintomi evidenti.

Nelle persone con malattia di Crohn, dice il dottor Marion, questa perdita di sangue di solito si verifica a causa dell’attività della malattia. Il tratto digestivo contiene molti vasi sanguigni, osserva, che possono rompersi quando le ulcere e le fessure correlate al Crohn penetrano sotto lo strato mucoso interno dell’intestino.

Chiunque abbia la malattia di Crohn può sviluppare una carenza di ferro in questo modo. Ma Marion osserva che le persone che hanno già un rischio più elevato di carenza di ferro per cominciare – vale a dire le donne in età fertile, che possono perdere una quantità significativa di ferro ogni mese nel sangue mestruale – hanno maggiori probabilità di sviluppare la condizione e di svilupparsi. più rapidamente.

In uno studio pubblicato nel luglio 2017 su BMJ Open Gastroenterology, i ricercatori hanno scoperto che il 32% dei partecipanti con malattia di Crohn aveva anemia.

Alzheimer’s Association. What Is Mild Cognitive Impairment